GIORNATA TEMATICA ALLA SCOPERTA DELLE TESTUGGINI

In collaborazione con il centro Emys Liguria proponiamo un viaggio alla scoperta delle testuggini palustri (Emys orbicularis). Il centro Emys nasce ad Albenga per la tutela della testuggine palustre ingauna a forte rischio di estinzione.
Martedì 17/4/18
L’associazione Emys proporrà un’attività di educazione ambientale attraverso la visione di foto e video esplicativi per alcune classi presenti in Casa Vacanza. Confrontando le caratteristiche della testuggine ingauna con quelle presenti in Casa Vacanza (Trachemys scripta scripta) scopriremo il meraviglioso mondo di queste simpatici animali.
Mercoledì 18/4/18
Le classi interessate parteciperanno alla visita al centro Emys ad Albenga dove potranno vedere gli esemplari nati da pochi giorni e visitare il loro habitat con l’aiuto di biologi che introdurranno i bambini nel mondo delle testuggini.

Educational Pollenzo Lectio Magistralis di Carlo Petrini

Le vie del gusto e della biodiversità

Università Scienze Gastronomiche | Pollenzo (CN) | sabato, 24 marzo 2018

Educational rivolto a dirigenti scolastici, insegnanti ed educatori delle Scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di Primo grado di Milano.

Incontro a Pollenzo (CN) con Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, organizzazione internazionale no profit, che lavora per promuovere cibo di qualità prodotto e distribuito in maniera sostenibile per l’ambiente. Visita all’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche.

Nell’ambito delle attività del progetto Scuola Natura, le Case Vacanza del Comune di Milano organizzano una giornata per approfondire e condividere valori e significati del cibo nella vita dell’uomo, nel rispetto dell’ambiente e delle identità dei popoli. Un’opportunità per parlare di educazione alimentare e biodiversità a chi insegna alle nuove generazioni. Un’esperienza che vuole offrire ai partecipanti la possibilità di conoscere un luogo di eccellenza che condivide con il Progetto Scuola Natura la valorizzazione dell’ambiente e dei territori, la generatività dell’incontro con la differenza, un metodo di conoscenza che privilegia innovazione e sperimentazione.

 

ZAMBLA ALTA Incontro Tematico ” Un esperimento pronto anche per te! “

Mercoledì 18 Aprile 2018 Incontro con Eleonora Veneri, TO-Science per incontro tematico dal Titolo ” Un esperimento pronto anche per te! “
In concomitanza della giornata mondiale della terra ( 22 Aprile ) cercheremo di scoprire il suolo su cui camminiamo a Zambla Alta con un percorso a tappe e attraverso un approccio ludico-scientifico. Costruiremo la cassettiera del tempo e faremo esperimenti divertenti per scoprire come le varie sostanze si sciolgano in maniera diversa nell’acqua.

ZAMBLA ALTA Incontro Tematico”Con la testa tra le nubi”.

Giovedì 22 Marzo 2018 incontro con Stefano Maffeo, Arc-en-ciel,  per incontro tematico dal titolo:  “Con la testa tra le nubi”.

Nella settimana in cui ricorrono la giornata mondiale dell’acqua ( 22 Marzo ) e la giornata mondiale della meteorologia ( 23 Marzo ) nelle Casa Vacanza di Zambla Alta ci sarà un incontro tematico nel quale si illustrerà come “ le scelte degli adulti di oggi condizionano la vita di domani “.  Particolare attenzione sarà data alla conoscenza della nostra stazione meteorologica con approfondimento delle singole parti che la compongono.

ZAMBLA ALTA Incontro Tematico “Le competenze del futuro”.

Mercoledì 22 Febbraio  2018 incontro con Fabrizio Alessio, Officine Innesto, per incontro tematico  : “Le competenze del futuro”.

“Tutti gli esperti sostengono che nel lavoro del futuro sarà necessario saper lavorare di squadra, avere un approccio multidisciplinare , conoscere bene l’inglese, sapersi concentrare sul problema per trovare la soluzione”. Il 21 Febbraio 2018 a Zambla Alta ci sarà la presentazione dell’incontro tematico “ Innovazione e futuro ” per immaginare le competenze del domani.

“STARE BENE INSIEME A PIETRA LIGURE”

La proposta “Stare bene insieme a Pietra Ligure” intende soffermare l’attenzione dei bambini e degli insegnanti che parteciperanno alle attività, sul benessere inteso in senso ampio.
Benessere dunque fisico ed emotivo che ci perviene dall’ascolto del nostro corpo, dei sensi e dalla percezione degli stimoli esterni.
Un’attenzione che nel tempo contemporaneo sta scemando a causa dei ritmi sempre più frenetici che il vivere moderno ci impone che ci impediscono la lentezza dell’ascolto del sé.
La proposta prevede due incontri per ciascuna classe ed un momento di condivisione dell’esperienza a conclusione del percorso.
Gli incontri saranno articolati fra giochi di percezione corporea, giochi per imparare a riconoscere le emozioni e ciò che ci suggeriscono, ed una serata di yoga e tecniche di rilassamento.
Le modalità di intervento saranno sempre improntate al divertimento ed alla scoperta.

Minori e diritto alla salute: partecipazione e competenze di bambini e adolescenti

Tavola Rotonda per Insegnanti ed Educatori di ogni ordine e grado
Titolo: Minori e diritto alla salute: partecipazione e competenze di bambini e adolescenti
Dove: Fabbrica del Vapore, 22 novembre 2017, h.15.30

Ingresso Libero con prenotazione consigliata

A chi è rivolto: La tavola rotonda si rivolge prevalentemente a rappresentanti delle istituzioni impegnati in attività educative e di cura rivolte a bambini e a ragazzi. Aperto anche alla cittadinanza
Descrizione: La tavola rotonda intende esplorare e approfondire le possibilità dei minori di partecipare con le proprie competenze alla costruzione del benessere che li riguarda, nella diversa condizione di salute o di malattia.
Adottando la prospettiva indicata dalla Convenzione ONU sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che riconosce espressamente il diritto dei minori a esprimere la propria opinione su ogni questione che li riguarda e a essere ascoltati in ogni procedura che li concerne, si rende necessario comprendere come sia possibile un ascolto dei bambini e dei ragazzi generativo di prassi di effettiva partecipazione, in luoghi dove essi vivono una riconosciuta asimmetria di conoscenza e di sapere rispetto agli adulti cui sono affidati.

Scuola Natura Torna in Città | Scuole dell’Infanzia

22 novembre 2017
Scuola Natura Torna in Città
Fabbrica del Vapore
Via Procaccini, 4 | Milano

In occasione dell’iniziativa Dire Fare Educare edizione 2017, le Case Vacanza del Comune di Milano organizzano il secondo appuntamento di Scuola Natura Torna in Città: laboratori e attività rivolte alle Scuola dell’Infanzia.

Info: ed.EventoScuolaNatura@comune.milano.it

Scuola Natura torna in Città

È una manifestazione dedicata alle classi della Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado e Scuole dell’Infanzia della Città di Milano. Per conoscere, attraversare o incontrare il progetto Scuola Natura.

Partecipa e scegli la tua Isola di esplorazione ambientale

Ogni classe, dopo un primo momento di accoglienza e presentazione, potrà seguire un itinerario dedicato che si articola nell’arco di mezza giornata (mattina o pomeriggio) e che prevede momenti per entrare in contatto con l’articolata esperienza che Scuola Natura ha costruito nella sua lunga storia. L’itinerario si articola in una serie predefinita di tappe: un’isola di esplorazione ambientale – da scegliere tra diverse proposte – un percorso a contenuto scientifico-tecnologico, un percorso a contenuto relazionale-emotivo, nonché la partecipazione alla realizzazione di un’opera artistica collettiva.

ZAMBLA INCONTRO TEMATICO “LA RETE: RISCHI E OPPORTUNITÀ”

In collaborazione con Dunter, agenzia torinese di comunicazione creativa, proiettata alla ricerca di nuove strategie di conversazione multimediale, da sempre interessata al Social Media Marketing, al Web Design, alla programmazione e all’organizzazione di eventi, l’11 maggio scorso la Casa Vacanza di Zambla Alta ha proposto un incontro tematico incentrato sulle potenzialità e i rischi connessi alla navigazione 2.0.

Dopo le consuete presentazioni Filippo Tha ha sottoposto ai 38 ragazzi partecipanti, tutti alunni delle classi 3B e 3C della Scuola Secondaria Tommaseo/I.C. Locatelli – Quasimodo di Milano, un’accurata riflessione sulle questioni fondamentali che caratterizzano la rete di internet. Utilizzando una presentazione in Power Point e un semplice questionario introduttivo l’esperto ha spiegato ai ragazzi i pericoli del web, mostrando anche le strategie e spiegando le semplici azioni per navigare in totale sicurezza.

L’origine della rete internet, il concetto di privacy e il fenomeno del cyberbulling sono stati i principali temi esplorati a partire dal background degli stessi ragazzi, che inoltre hanno potuto rievocare conoscenze già acquisite in aula grazie ad un incontro svoltosi con gli agenti della Polizia Postale.

A testimonianza della centralità e dell’importanza di tali argomenti, nonché dell’impegno profuso nel coinvolgere, in maniera sempre più sistematica e capillare, giovanissimi preadolescenti, si aggiunge la constatazione che tutti i presenti possedessero uno smartphone, da loro utilizzato prevalentemente per ascoltare la musica, chattare sui social o giocare (da sottolineare, a tal proposito, il fenomeno del gaming on-line).

Più incerto, invece, il loro modo di utilizzare internet come occasione di approfondimento, documentazione, ricerca e diffusione di informazioni attendibili e sicure. Qui i ragazzi sono riusciti soltanto a fatica a individuare comportamenti e strategie per non soccombere a quella che potrebbe essere definita una vera e propria “tempesta di informazioni”.

Doveroso, poi, un confronto aperto sui principali Social Media (Facebook, Twitter, Youtube, solo per citare i più noti) e sulle messaggerie on-line (celebre quella di Whatsapp). Ambiti sempre più strettamente connessi con la quotidianità dei più giovani, che ormai utilizzano questi strumenti per dialogare non soltanto con persone lontane, ma anche con persone vicine. Soffermandosi in particolare su Facebook Filippo ha approfondito le conseguenze della sempre più diffusa tendenza a falsificare la propria data di nascita per creare un account ed accedere in tal modo alle piattaforme on-line di comunicazione. Comportamenti pericolosi, dunque, che talvolta possono compromettere, anche gravemente, una persona causando danni permanenti e irrimediabili.

Non è mancato un interessante affondo sulla logica del marketing on-line, sui sistemi di acquisizione delle informazioni e sul concetto di “pubblicità mirata”: qui Filippo ha potuto spiegare i criteri attraverso i quali sui dispositivi elettronici personali e sui profili social compaiano annunci relativi a prodotti attraenti e significativi che paiono rispecchiare i gusti e le aspettative di chi li guarda.

Con il tema del cyberbulling, cioè della violenza reiterata in rete ai danni di persone incapaci di difendersi, si è chiuso un incontro dall’inequivocabile valore formativo. L’esperto ha posto l’accento sul fatto che tale fenomeno, sempre più diffuso e preoccupante, può essere innescato da chiunque possieda i mezzi per produrre e caricare materiale sensibile, provocatorio e allusivo. Ne sono esempi i post sui social, le foto o i videoclip ripresi con i telefoni e immediatamente condivisi in rete. Fenomeni virali, dannosi proprio a ragione del loro potenziale di diffusione, in grado di moltiplicare un contenuto in maniera esponenziale e in pochi secondi, diventando per questo difficilmente governabili da chi ne è colpito. È proprio quest’ultimo aspetto che suggerisce, e al contempo spiega, il bisogno di proporre, anche nell’ambito di un’iniziativa come quella di Scuola Natura, sempre più attenta a tematizzare e approfondire temi legati ai diritti di una società in rapida e frenetica evoluzione, giornate dedicate al dialogo tra preadolescenti e giovani adulti esperti, con l’obiettivo di rendere l’incontro un’esperienza di vera e propria formazione e apprendimento.