Pietra Ligure Educazione & Cultura

MASCHERE ED EMOZIONI

Presentazione dell'attività

L’educatore spiega ai bambini i significati e gli usi delle maschere nel teatro. Spiega inoltre l’importanza del linguaggio espressivo del corpo, introducendo il tema delle emozioni. Mostra ai bambini alcune maschere tradizionali, le maschere neutre, le espressioni stilizzate e le differenti interpretazioni che ne scaturiscono


Svolgimento dell'attività

I bambini, seguendo comandi prestabiliti dall’educatore, giocano a interpretare le emozioni utilizzando l’espressività del gesto corporeo. L’improvvisazione teatrale non ha l’obiettivo di far interpretare ai bambini una performance tecnicamente impeccabile, bensì di far apprendere loro gli elementi basici dell’espressività corporea che generano le sette emozioni cosiddette primarie (rabbia, paura, tristezza, gioia, sorpresa, disprezzo e disgusto)


Modalità di rielaborazione dell'esperienza

L’esperienza teatrale rappresenta un canale preferenziale per coinvolgere i bambini nell’elaborazione delle proprie emozioni e nel processo di esternazione che le oggettiva raccontandole agli altri. Attraverso questa attività teatrale i bambini potranno anche raccontare agli altri ciò che hanno provato nel simulare emozioni mediate da una maschera, e cosa invece hanno sentito nell’osservare i propri compagni farlo. L’attività aiuta i bambini a rielaborare l’esperienza insistendo sul piano empatico

Unità di Apprendimento


IL TEATRO

Spazi e Luoghi

Interno Casa Vacanza

Durata dell'attività

90 minuti

Collocazione nella giornata

Pomeriggio o sera

Materiali

Maschere neutre, maschere della tradizione popolare, accessori assortiti